italiano English

Giulio Pieraccini » Chitarra ritmica

33 anni
Si appassiona allo strumento alla tenera età di otto anni dopo aver sentito un assolo di B.B. King, ma lascerà dopo due anni per dedicarsi anima e corpo al basket (grave errore). Riprenderà in mano la chitarra (elettrica e acustica) a vent'anni, studiando blues e fingerpicking. Inizia un progetto di breve durata con gli "Wine Hot", gruppo tirato su con un paio di amici in cui suona cover, dal blues al rock'n'roll, dal funky all'rish folk. Dalle ceneri di questo gruppo, nell'aprile del 2009, dopo aver tentato invano di creare una tribute band di Dave Matthews e una degli Opeth, entra in contatto con Marco Quaranta che gli propone di entrare a far parte dei "Legio Fulminata". E' proprio nei due anni e mezzo passati nella "Legio" che avrà modo di dare sfogo al metallo che gli scorre nelle demoniache vene. Nel dicembre 2011, poco prima dello scioglimento dei Legio Fulminata, entra a far parte degli Aurea Sectio, anche stavolta grazie ai compagni di palco e di vita Marco Quaranta e Leonardo Taiuti.
» Suona da:
13 anni.
» Artisti preferiti:
Led Zeppelin, Opeth, Dave Matthews Band
» Dischi preferiti:
Untitled (Led Zeppelin IV)
» Canzoni preferite:
Layla (Derek and the Dominos)
» Curiosità:
È un sognatore, crede profondamente nella linguistica teorica di Chomsky e nel Valhalla.
» Dicono di lui:
È la reincarnazione del demonio ed è... irresistibile di profilo con il codino!
» Suona in:
The Sword Of Ice And Fire (nelle tracce: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14)